Nessun divieto di interposizione fiduciaria nelle procedure competitive di vendita svolte in ambito fallimentare, nè obbligo di rivelare l’identità dei fiducianti: questi gli importanti principi che si ricavano dalla sentenza 22472 della Corte di Cassazione, sez. 1, civ., pubblicata il 24 settembre 2018 (in Banca dati Cassazione).